Come organizzare la settimana

Una buona organizzazione è una base solida per il nostro studio.

Quando noi dobbiamo organizzare qualche festa o semplicemente decidere di trovarci con qualcuno non lo facciamo e basta, ma ci sono dei passaggi ben precisi per far si che vada tutto al meglio.

Ad esempio, se devo organizzare una festa mi servirà sapere dove, quando e con chi la faccio, quali attività proporre e cosa offrire da mangiare. Allo stesso modo se devo trovarmi con una persona decideremo prima il giorno e il luogo in cui trovarci.

Mi pare ovvio no? Allora perché non siamo organizzati allo stesso modo anche nello studio?

Molti sono convinti che prendere appunti, leggerli e studiarli quando si ha uno spazio di tempo libero sia abbastanza. 

Ma pensiamoci bene, se io vado alla cieca corro il rischio di pensare “Ah, tanto c’è tempo” e procrastinare, fino ad arrivare a qualche giorno prima della verifica, esame, interrogazione… (chi più ne ha più ne metta) che bisogna ancora iniziare a studiare qualcosa.

Per questo è necessario farsi una scaletta per organizzare la settimana!

Ma da dove partiamo? 

Prima di tutto prendi una bella tabella con  i giorni della settimana e se sono già presenti degli orari ancora meglio! Sul mercato si trovano facilmente tabelle già fatte o anche lavagnette riutilizzabili. Oppure, se ti piace, scarica pure la tabella che ti lascio a disposizione!

Una volta che hai la tua bellissima tabella segui questi semplici passaggi:

  1. Scegli un giorno di riposo! Abbiamo tutti bisogno di riposare, anche chi studia. Quindi fai una bella barra sul giorno da te scelto.
  2. Ora facciamo una barra su tutti gli orari che presentano un impegno fisso. Si può trattare delle lezioni scolastiche, ma anche dello sport, dello strumento o qualsiasi altra attività extrascolastica, perché anche quelle sono importanti.
  3. Mi raccomando, non dimenticarti del pranzo e della cena! È vero, magari non ci metti tanto a mangiare, ma se non lo segniamo rischiamo di rimanere a digiuno! Quindi sbarriamo via anche gli orari in cui mangiamo.
  4. Si segnano anche impegni presi in precedenza, come andare dal medico o andare a trovare la nonna.
  5. Poi scegli in quale momento vorresti dedicarti al tuo hobby, che siano la lettura, fare punto croce o costruire casette per gli uccellini. Se abbiamo una passione è bene coltivarla.

Fatto ciò rimarranno degli spazi bianchi. Questi sono i momenti un cui potrai studiare.

Devi studiare in tutti gli orari rimasti bianchi? Ovviamente no, ma ti daranno un’indicazione precisa del tempo che hai a disposizione. Un conto è avere un’idea di quello che devi fare, un altro è avere sott’occhio tutti gli impegni della settimana.

Sarebbe meglio fare una tabella nuova all’inizio di ogni settimana o alla fine della settimana precedente, perché lo sappiamo che non tutte le settimane sono uguali.

Inoltre, se te che stai leggendo sei un genitore, ricordati: non prendere mai impegni senza informare tuo figlio! Hai prenotato la visita dal dottore, diglielo in tempo così potrà organizzarsi in modo adeguato.

Viceversa se te che leggi dipendi ancora dai genitori, quando inizi a organizzare la settimana chiedi sempre se c’è qualche impegno di cui devi essere a conoscenza!

Ora che la settimana è ben organizzata e messa in ordine potete iniziare a studiare senza problemi!

0 0 votes
Article Rating
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments